Ancora con questo browser? È arrivato il momento di aggiornarlo per navigare nella migliore versione del nosotro sito.

Fai click qui per scaricarlo!
X

Il malto d’orzo è l’estratto acquoso dei chicchi d’orzo germinato. Il processo di lavorazione dell’orzo consiste nel far germinare i chicchi per poi tostarli; in questo modo i cereali sprigionano sostanze benefiche per l’organismo, come ad esempio alcuni enzimi che migliorano la digestione, e sostanze altamente nutrienti, come il maltosio e altri carboidrati. Inoltre, favorisce la comparsa di una serie di sostanze che avvicinano il peculiare sapore dell’orzo a quello del caffè. Come il caffè normale, infatti, anche l’orzo si può preparare in una caffettiera. Un’altra possibilità è quella di far bollire l’orzo in acqua calda per poi filtrarlo. Si può bere da solo, amaro o zuccherato, con un’aggiunta di latte o di latte di cereali. Ad ogni modo è una bevanda digestiva, ottima a colazione o dopo pranzo, ma anche dopo cena, visto che non contiene componenti stimolanti che eccitino il sistema nervoso. Si può anche usare per elaborare salse, marinati o dessert, piatti a cui conferisce il suo particolare sapore di caffè tostato.

ÉSTE ES
NUESTRO CATÁLOGO
DE EXPORTACIÓN

¡Entra y descubre todos nuestros productos de alimentación sana!

DESCARGAR CATÁLOGO
Chiudi pop up

INSCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter: ricevi periodicamente le migliori ricette, notizie e tendenze.

TORNA ALL'ELENCO

Mousse al malto d’orzo

Mousse al malto d’orzo AUTORE: Santiveri 12 agosto 2016
4 DIFFICOLTÀ 30'

La mousse al malto d'orzo è un dolce delizioso che tutti possono gustare, anche chi non può prendere il caffè. Scopri il peculiare gusto dell'orzo in questa originale ricetta: un sapore vicino a quello del caffè ma senza l'effetto eccitante della bevanda più amata dagli italiani. Buon appetito!

COME PREPARARLO: PASSO A PASSO...

1.     Riscalda la panna vegetale insieme al malto d'orzo Santiveri; togli dal fuoco quando inizierà a bollire e lascia riposare una quindicina di minuti. Passa il composto in un colino, coprilo con un coperchio o con della pellicola e lascialo in frigo per una notte intera.

2.     Il giorno dopo monta la panna vegetale ben fredda. In un recipiente pulito e asciutto monta a neve ferma gli albumi, aggiungendo un pizzico di sale e lo zucchero, poi uniscili delicatamente alla panna mescolando dal basso verso l’alto.

3.     Distribuisci la mousse in vasetti o coppette aiutandoti con una tasca da pasticcere, lascia raffreddare in frigo per un’ora circa e servi decorando con foglioline di menta fresca.

Un piccolo consiglio: puoi guarnire la mousse con mandorle, nocciole o noci tritate, scagliette di cioccolato, uvetta sultanina o anche mirtilli disidratati.

 

PRENDI NOTA!

tabla
  • 2 cucchiai di malto d’orzo Santiveri
  • 400 gr di panna vegetale
  • 2 albumi
  • 1 pizzico di sale
  • 120 gr di zucchero
  • qualche fogliolina di menta fresca