+
Subir
Casa Santiveri Pioneros en salud natural

Barcellona

Santiveri è un'impresa fondata nel 1885 da Jaime Santiveri Piniés.

Jaime Santiveri

Questo commerciante tessile, proprietario di una camiceria nel centro di Barcellona, a un certo punto della sua vita contrasse una malattia polmonare incurabile per le conoscenze mediche di allora. Questa apparente difficoltà lo avvicinò al mondo della medicina naturale e dell'alimentazione sana.

FAMIGLIA SANTIVERI MARGARIT

Cerrar popup

Jaime Santiveri Piniés fu un imprenditore determinato, creativo ed innovatore difficile da imitare. Visionario per la sua epoca, nonostante il conseravtorismo del suo tempo si dedicò a sostenere e a diffondere i principii dell'alimentazione sana e le tecniche della medicina naturale che lui stesso aveva sperimentato e che gli avevano salvato la vita.

Continua a leggere per conoscere tutti i dettagli.....

Uno spirito innovatore

Germania

A soli 25 anni, Jaime Santiveri contrae una malattia polmonare. Passa da un medico all'altro e la diagnosi è sempre la stessa: nessuna cura possibile. Ma la rassegnazione non entrava nei suoi programmi. Era troppo giovane per accettare la fatalità della morte senza prima smuovere cielo e terra. Gli giunse notizia di un centro in Germania che curava molte persone con rimedi naturali, compresi quei casi considerati incurabili dalla medicina dell'epoca.

Subir

Le terme

Si trattava del sanatorio dell'abate Sebastian Kneipp –che anni prima si era curato per la stessa malattia polmonare– a Wörishofen, in cui Jaime passa 6 mesi tra bagni terapeutici e passeggiate all'aria aperta per ossigenare i polmoni, ingerendo piante medicinali e seguendo come terapia nutrizionale una dieta quasi vegetariana. Si rimise del tutto in salute.

MIRACOLO? NO. IL TRATTAMENTO NATURALE E LE ACQUE TERMALI LO CURARONO!

Gli inizi

Jaime ritornò che scoppiava di salute e con la voglia di raccontarlo ai medici, che lo visitarono di nuovo e ne constatarono la guarigione, anche se nessuno si interessò al metodo che l'aveva guarito, cosa che lo deluse. Da allora non avrebbe mai più smesso di diffondere l'importanza dei metodi naturali per la salute, affinché altre persone potessero trarne beneficio. Fu così che cominciò a trasformare la sua camiceria in un negozio di prodotti naturali.

NON PERDERTI QUESTO ANEDDOTO!

Via call 20, Barcellona

Da camiceria a farmacia

In seguito il suo negozio si sarebbe trasformato in una farmacia, con un farmacista specializzato ad occuparsene. Questa farmacia, conosciuta allora come Farmacia Kneipp, sarebbe diventata non solo la madre dell'impresa Santiveri, ma anche il primo negozio di prodotti naturali in Spagna.

Ocultar panel Mostrar panel

Via Call 22, Barcellona

Fabbrica 1914, Casa Antúnez

Fabbrica 1920, Paseo de la agrícola

FÁBBRICA 1928, VIA ENCUNY

1914 Nascono le prime fabbriche

Jaime Santiveri comprese la necessità di fabbricare i suoi prodotti. Cedette quindi la camiceria e comprò dei terreni per costruirci una piccola fabbrica-laboratorio. Quella fu anche la prima fabbrica di alimenti sani, integratori naturali e piante medicinali. Ma nel 1928 i terreni furno espropriati. Abituato a trasformare le avversità in opportunità, Jaime trasferí la fabbrica.

...e si aprono nuovi negozi

I metodi naturali e igienisti cominciavano a fare furore in tutta Europa e i prodotti che confezionava Santiveri cominciarono a guadagnare terreno nel commercio a marce forzate. Frutto di quei tempi sono i primi negozi e succursali (i franchising dell'epoca) che aprirono in quella prima espansione. Eccone alcuni.

Negozio della via Sants 119 (Barcelona)

Negozio di Marqués de Cubas, 3 (Madrid)

Negozio della Plaza Mayor, 24 (Madrid)

Stand Santiveri & Kellogs

Negozio della via MALLORCA, 247 (Barcellona)

Negozio della via TRAFALGAR, 7 (Barcellona)

Negozio della via Balmes, 5 (Barcellona)

I primi prodotti

I primi prodotti che mise in commercio Santiveri erano gli stessi che utilizzava l'abate Kneipp e si importavano dalla Germania. Si trattava soprattutto di integratori per combattere carenze nutritive, così come piante medicinali, dadi di brodo vegetale, preparati di proteine vegetali per vegetariani, farine arricchite per bambini, orzo e strumenti per applicazioni di idroterapia. Con l'arrivo della prima fabbrica avrebbe iniziato anche a confezionare prodotti di marca propria: Natura e Vigor.

…E MOLTO ALTRO
Cerrar popup

Con l'orzo si prepara un infuso con un sapore ed un aroma molto simili a quelli del caffè. Si elabora con chicchi d'orzo germinati e in seguito tostati. Il risultato è una bevanda nutritiva e ricostituente, molto digeribile e per nulla eccitante, adatta anche ai bambini, che Santiveri continua ad avere in commercio anche oggigiorno.

Orzo

Il primo best seller

Il primo prodotto che fece "decollare" Santiveri fu l'orzo, un surrogato del caffè molto popolare nella prima metà del XX secolo, più sano ed economico del caffè. Jaime Santiveri cominciò ad importarlo dalla Germania, per poi fabbricarne uno lui stesso con la marca Natura, offrendone degustazioni gratuite in tutta la Spagna.

Degustazioni gratuite D'orzo

Frutto dell’inquieto ingegno di Jaime Santiveri furono anche le caffetterie ambulanti con cui, all’inizio del XX secolo, vendeva e offriva degustazioni gratuite d’orzo, proprio come si fa nei roadshow ai giorni nostri. L’Aquila verde prima e La Freccia verde poi sono i due camion che furono adibiti a caffetteria-negozio ambulante e che andavano di città in città e di paese in paese, diventando ben presto una delle immagini più popolari della Spagna dell’anteguerra.

L'Aquila verde

DAI UN’OCCHIATA ALL’INTERNO DI QUESTO VEICOLO!

L’Aquila verde era un furgoncino Citroën perfettamente adattato alla degustazione e alla vendita ambulante di orzo. Era del tutto adattabile, non gli mancava il minimo dettaglio.

Pubblicitá

Non solo degustazioni e roadshow d’orzo: dell’importanza che per Jaime Santiveri aveva già a quell’epoca la promozione dei prodotti e la diffusione dei metodi naturali, danno notizia volantini, annunci pubblicitari sui giornali, vetrine e la rivista Natura, che lui stesso pubblicava e che fu l’organo di diffusione della 1ª associazione vegetariana dell’epoca.

Volver al inicio